martedì 6 dicembre 2016

Spazio emergenti #19

Buongiorno lettori!
Eccomi con un la nostra vetrina per gli autori emergenti italiani! In questo nostro modesto spazio vorrei segnalarvi alcuni libri ed ebook pubblicati da autori esordienti e non. ^^

Titolo: Kantstrasse Bar
Autore: Maria Milani
Pagine: 109 (ebook)
Prezzo: gratis(ebook)
Editore: self-publishing
Data di pubblicazione: 15 marzo 2016
Link per l'acquisto: QUI

Trama

Matilde, anziana zia tedesca, muore in circostanze misteriose e lascia in eredità il suo bar e la sua abitazione di Berlino alle sue uniche nipoti italiane, le gemelle Giada e Miriam. Le ragazze partono per Berlino per riscuotere l'eredità, ma qualcosa va storto. Quando Miriam sparisce nel nulla, Giada si mette ad indagare sul passato di Matilde e scoprirà un segreto sconvolgente sulla sua famiglia. Giada riuscirà a ritrovare sua sorella? E chi è quel misterioso acquirente del Kantstrasse Bar con quel volto glaciale eppure così stranamente familiare?


Adam_Medium
Titolo: Adam
Autore: Giovanna Roma
Editore: Self-Publishing
Genere: Dark Contemporary Romance
Serie: Deceptive Hunters (#1)
Data di pubblicazione: 18 Agosto 2016

Trama

Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.
Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.
Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.
Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.
Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.
Inizia la caccia.
Inizio la fuga.
Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.
Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun’altra.


Titolo: Ibrido 
Autore: Isa Thid
Pagine: 191
Prezzo ebook: 2,99€
Editore: editrice GDS
Genere: urban fantasy

Trama

Sin da piccola Lara vede il Mondo Specchio attraverso qualunque superficie riflettente, per questo i genitori hanno tentato di curarla e poi fatta rinchiudere in un centro di salute mentale. A salvarla è stato lo zio, un vecchio alchimista che vive in una villa nella collina di Torino. Il romanzo si apre con un grande rituale in cui Lara unisce il mondo umano e il Mondo Specchio e genera l’Ibrido, accettando nella propria mente il suo doppio, un abominio dal grande potere.
Un anno dopo a Torino arriva Vera, legata al Mondo Specchio da un tatuaggio e un’antica profezia. Assieme alla sua coinquilina Lucia, una strega wiccan, incontra Telemaco, reduce del Mondo Specchio che comanda la resistenza contro l’abominio e la sua ospite umana, Lara. Le storie s’intrecciano nel nuovo mondo Ibrido tra magia, combattimenti e decisioni difficili, mettendo alla prova l’amicizia e la morale delle tre ragazze.

Titolo: La luna e l'acqua
Autore: Andrea Nicoli
Pagine: 256
Prezzo: 17,00 €
Genere: Giallo/Noir
Casa Editrice: Vividolomiti, collana "I Disgeli"
Data di pubblicazione: dicembre 2014

Trama
Una storia che percorre Venezia con tristezza e malinconia, mentre sulla città incombe un inevitabile destino. Un romanzo fra il Gotico ed il Noir: il protagonista, un giovane musicista veneziano, un sognatore romantico che sembra vivere fuori dal suo stesso tempo, si innamora di un'attrice svedese ed insegue il suo sogno a distanza, vivendo come l'acqua dei canali che di notte mestamente riflette la luce della luna. Parallelamente, Venezia è colpita dagli omicidi del "killer dei turisti", braccato dalle faticose indagini di un ispettore di Polizia che torna dopo molto tempo nella sua città natale, per salvarla da un incubo che sembra creato da lei stessa. Le due storie si accavallano, a volte sfiorandosi, a volte incontrandosi senza riconoscersi, in un susseguirsi di riflessioni esistenziali e picchi di suspance, con un'aura di morte costantemente aleggiante.

lunedì 5 dicembre 2016

Regali per lettori: oggetti di "dubbia" utilità ma molto carini

Buonasera lettori!
Come avrete intuito dal titolo, sono qui per parlarvi di doni! La corsa ai regali per Natale è già iniziata e quindi vorrei mostrarvi, in post vari che troverete sul blog, alcuni pensierini da poter fare agli amici amanti dei libri.

Oggi voglio iniziare da alcuni oggetti bellissimi, ma non necessari, da poter regalare ai bookish addicted. ^^
Inizio con le custodie per Kindle e Kobo! Ogni lettore accanito ha un ebook reader quindi cosa c'è di meglio se non regalare una cover che trasforma il dispositivo in un volume antico? ^^
A me piacerebbe davvero moltissimo averne una di questo tipo!

Oppure, per dei fortunati possessori di pc apple, c'è la possibilità di regalare degli splendidi adesivi a con citazioni o immagini tratte da libri da attaccare per decorare il computer... ad esempio questo:
Un'altra idea bellissima, per chi ama bere tè, caffè o cioccolata mentre legge, è la tazza con delle "quotes" letterarie. Scrivendo "Literary mug" su internet (Etsy è un sito fantastico!) ne trovate tantissime e, se non volete acquistarle online, si possono sempre creare e personalizzare per poi farsele stampare in dei centri specializzati in queste idee regalo.

Come ultima idea per oggi, voglio mostrarvi un bellissimo cuscino con delle frasi a tema libroso. Sempre su Etsy ci sono tantissimi rivenditori che hanno splendidi cuscini sia con citazioni generiche, sia dedicate a specifici libri(vai con il fangirl!).

Per oggi ho finito con gli spunti...ma tornerò nei prossimo giorni con altri post dedicati ai regali natalizi. ^^

In&Out: novembre 2016

Salve a tutti lettori!
Anche novembre è volato e quindi eccoci qui con il recap delle nostre letture e con i relativi in e out.
Le letture di Lya:
Cuore di tenebra di Joseph Conrad 
Tè, zucchero e segreti di Nancy Naigle
L'innocente di Alison Weir
Hollow city di Ransom Rigg
Irraggiungibile di Abbi Glines
La bambola di porcellana di Maxence Fermine
I segreti della casa sul lago di Kate Morton
La casa degli amori impossibili di Cristina Barrio Lopez

IN:

L'in in del mese è sicuramente "L'innocente" di Alison Weil, un bellissimo e tragico romanzo storico che vede come protagonista lady Jane Gray, pronipote di re Enrico VIII, la quale vive un vita breve e sofferta a causa di genitori interessati solo alla scalata sociale. Il suo punto di vista, a tratti diaristico, mi ha coinvolta parecchio. Mi piacciono sempre un sacco questi romanzi! 
Altri due mezzi IN possono essere "I segreti della casa sul lago" della Morton e "Hollow city" di Riggs; sono dei mezzi IN perché mi sono piaciuti ma ho anche trovato delle cose che non mi hanno convinto. Presto le recensioni!

OUT:

L'OUT di novembre è senza ombra di dubbio "La casa degli amori impossibili" di Cristina Barrio Lopez, un romanzo che ho trovato lentissimo e senza senso. Poteva essere meglio ma non sarebbe mai stato eccezionale... sì, lo so, sono dura.

Le letture di Isy:
"La contessa nera" di Rebecca Johns
"La fata morgana-Il mistero del Graal V" di Jeanne Markale

Avendo ancora in lettura entrambi i libri...nessun IN e nessun OUT xD


Quali sono le letture che vi hanno accompagnato durante il mese? ^^

sabato 3 dicembre 2016

What's next? 252

Buongiorno lettori!
Nuova settimana e nuovo aggiornamento letture! ^^

Lya
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
Un romanzo carino ma senza troppe pretese... non mi ha particolarmente entusiasmata perché la storia era un po' troppo forzata in alcuni punti e prevedibile...

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
A dicembre credo che leggerò libri leggeri e veloci per tentare di terminare la mia sfida annuale...dovrei leggere 11 libri durante tutto il mese. Con un piccolo sforzo e una scelta accurata posso farcela!"Bellezza crudele" era sul mio e-reader da un annetto e ho deciso di leggerlo adesso ;)

What's next? (Qual è il prossimo?)
Questo libro è l'ultimo della mia sfida del comodino che concluderò con successo! Forse sarà l'unica XD

Isy

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What's next? (Qual è il prossimo?)


Voi cosa leggete di bello?

mercoledì 30 novembre 2016

RECENSIONE: Anima Templi di Robyn Young

Buonasera lettori!
Come ogni mercoledì, è di rito una nuova recensione! Questa è parecchio vecchiotta ma rimane valida, anche perché dovrei concludere questa bella serie storica, tra templari e nobili ^^

Titolo: Anima templi
Autore: Robyn Young
Pagine: 592
Prezzo: 10 euro
Editore: Tea libri
Serie: Brethren trilogy #1

Trama
Londra, 3 settembre 1260 d.C. Nell'animo di Will Campbell non ci sono mai stati dubbi: il suo destino è quello di diventare un cavaliere templare. Ma l'apprendistato è lungo e faticoso e, mentre Will lotta per resistere alla durissima disciplina dell'ordine, intorno a lui i misteri si moltiplicano: quale ruolo ha suo padre all'interno della confraternita? E quale pericoloso segreto nasconde Everard, il suo maestro? Terra Santa, 3 settembre 1260 d.C. L'ambizioso comandante Baybars assassina il sultano e prende il controllo dell'Egitto, deciso a intraprendere una nuova campagna per scacciare i cristiani dalla Palestina. A difendere i territori di Outremer sono rimasti gli ordini monastico-cavallereschi, ma solo i templari hanno le risorse economiche e militari necessarie per fronteggiare gli infedeli. Parigi, 3 settembre 1260 d.C. Il furto di un codice porta lo sconcerto tra alcuni templari. Dietro la rassicurante apparenza di romanzo cavalleresco, quel volume nasconde infatti inquietanti simbolismi, riti d'iniziazione e piani misteriosi: si tratta del codice-segreto dell'Anima Templi, una setta che agisce all'insaputa dei confratelli per conseguire un obiettivo ambizioso e rivoluzionario, ma in contrasto con i precetti della Chiesa di Roma. Molti sono i nemici dell'ordine - re e nobili, cavalieri teutonici e ospitalieri che, se venissero a conoscenza dei segreti contenuti nel libro, non esiterebbero a sfruttarli per annientare il Tempio...

Pur appartenendo a una trilogia, già conclusa da parecchi tempo, ho voluto inserire nella mia sfida del comodino questo romanzo storico sulle crociate che continuava a spuntarmi davanti agli occhi piuttosto spesso. Devo dire di non essermene pentita perché è stata una lettura interessante e coinvolgente sia sul piano storico che sul piano più puramente narrativo.

Il protagonista è Will che conosciamo quando è un "sergente" all'interno del Tempio della Londra del 1260. Il suo grande sogno è quello di consacrarsi Templare e di redimersi da tutti i suoi peccati, uno dei quali molto grave che pesa sulla sua coscienza e che ha rovinato il rapporto con suo padre. Una serie di eventi legati al tempio e al monarca inglese lo portano a Parigi dove, per punizione, è costretto a rimanere e fare da scrivano a un prete vecchio e bisbetico. Con il tempo conoscerà l'Anima templi e la sua missione che diventerà anche la sua.

Fare un sunto di questo libro è stato piuttosto difficile perché è un romanzo storico pieno di avvenimenti e ci sono continuamente nuove informazioni da comprendere, collocare e assorbire per seguire il flusso della narrazione. Dico questo perché ho trovato il romanzo particolarmente adatto a chi conosce, seppur in minima parte, la storia dei templari e quella degli avvenimenti in Terrasanta avvenuti quel periodo. Sono convinta che un lettore meno informato potrebbe avere non poche difficoltà a seguire tutta la storia, tra nomi di persona e luoghi, fatti e segreti, ma comunque è una storia ampiamente comprensibile.
A parte ciò, ho trovato il romanzo molto scorrevole e avventuroso, la parte storica mi è sembrata piuttosto accurata e completa e la parte narrativa è complessa e articolata. Insomma, non ho uno dei miei soliti appunti da perfettina da fare a questo romanzo.
Will viene seguito nel suo sviluppo morale e psicologico dai 13 anni fino ai 19 circa e, nonostante non sia figlio di nobili, grazie alla sua intelligenza, viene coinvolto in oscure trame, celate da secoli, all'interno della propria confraternita. I templari qui vengono visti sia attraverso i loro punti di forza ma anche attraverso gli errori e l'avidità di molti suoi componenti. Nonostante gli attacchi i Terrasanta e vendette ordite da monarchi in cui viene coinvolto, il protagonista è spigliato e curioso ma ha un'enorme ferita aperta nella sua coscienza che vuole lavare via diventando un cavaliere in modo ufficiale. Insomma, il ragazzo riesce molto a stemperare la "pesantezza" di alcuni contenuti più strettamente storici. Il secondo personaggio che da avvio a tutta una serie di avvenimenti è un amico d'infanzia di Will, figlio e nipote di famosi e nobili cavalieri templari, egli si sente inferiore al suo più stretto amico e per riuscire a non deludere le aspettative che lo zio ripone in lui, stringe un vero e proprio patto con il diavolo. Insomma, anche lui è un personaggio tormentato e piuttosto complesso.
Ovviamente non poteva mancare la componente più sentimentale che va a completare il quadro generale di questo primo libro sui templari e sulla crociate.
Lo stile dell'autrice (perché Robyn è una donna, non un uomo come invece pensavo) è avvincente e articolato pur non risultando eccessivamente pesante o lento. Lo stile segue i pensieri e le sensazioni del protagonista aiutando il lettore a calarsi nella storia. 
Ho deciso di assegnare quattro stelline e mezzo al libro e penso che finirò la trilogia in tempi abbastanza brevi.(falsissimo! XD)


Lya

martedì 29 novembre 2016

Top Five Tuesday: 5 libri da regalare per Natale

Buon pomeriggio lettori!
eccomi con una nuova top ten/five!
Il tema di oggi è elastico quindi, visto che per Natale sto pensando a un progettino, vorrei inserire qui i cinque libri che regalerei (e a chi) in base alle mie letture del 2016.


1- Cecità di Josè Saramago: libro che regalerei a un adulto perché ci vuole una certa maturità per capirlo e affrontare alcuni temi forti.

2- L'albero delle bugie di Frances Hardinge: che regalerei a una ragazza tra i quattordici e quindici anni per avere maggiore effetto e presa. La storia è molto carina e ben scritta e credo che possa essere apprezzata pienamente o da un pubblico giovane oppure dagli amanti dei libri per ragazzi.

3- The Danish girl di David Ebershoff: in questo caso regalerei libro e film insieme perché sono molto belli entrambi. Sceglierei questo dono per un  lettore adulto o adolescente interessato a romanzi biografici, tratti dalla realtà. I temi della sessualità trattati dal libro e dal film sono molto delicati e velati.
4- L'Innocente di Alison Weir: è una delle mie ultime letture che regalerei a qualcuno amante dei romanzi storici al femminile alla storia inglese.

5- Cress di Marissa Meyer: questo terzo volume della serie lo regalerei a un amante degli young adult e dei retelling. La cover è molto bella!

E voi? quali sono i libri che avete letto quest'anno che regalereste? E a chi? ^^

domenica 27 novembre 2016

Movie's time: Animali fantastici e dove trovarli

Buona domenica lettori!
oggi voglio dirvi la mia sul nuovo film ambientato nel mondo di Harry Potter.
Sto ovviamente parlando di "Animali fantastici e dove trovarli" che ho visto martedì al cinema con alcuni amici fan di Harry Potter e pazzi quasi quanto me.
Sinceramente parlando, ero titubante per quanto riguarda questo film, ho sentito che lo stavano girando un annetto fa, poi ho saputo che sarebbe stata una trilogia e, dopo tempo, che i film sarebbero stati addirittura cinque. Insomma, le premesse non erano delle migliori perché ho sviluppato una
mezza antipatia per le serie così lunghe e nate dal nulla. Perché, diciamoci la verità, il libro di Newt Scamander è un piccolo trattatello dove sono elencate le creature fantastiche presenti nel mondo magico e nulla di più. Tutta la storia dietro i film è "nuova" e quindi, al cinema non ero davvero convinta però, dopo le prime note della colonna sonora, sono caduta in un tunnel fatto di nostalgia e curiosità.
Perché ho deciso di vederlo? Per il cast, (adoro Eddie!) ma soprattutto per curiosità perché la Rowling non mi ha quasi mai delusa.
Cosa ne penso? Mi è piaciuto parecchio!
Ma andiamo con ordine: la storia ha come protagonista Newt Scamander un giovane inglese amante delle creature fantastiche che, dopo essere stato espulso da Hogwarts, sta viaggiando in giro per il mondo per scrivere un libro che ha lo scopo di presentare questi animali al mondo magico, però con occhio diverso: lui li vede non come mostri ma come creature degne d'interesse. Appena arrivato a New York per liberare una delle creature che si porta in
giro all'interno della sua valigia(molto simile alla borsetta di Hemione), si scontra con un no-mag (babbano per i maghi americani) con cui scambia per errore la valigia. Il no-mag la apre e libera
alcuni animali e, con Newt e due personaggi femminili, inizia la caccia per recuperarli. Tutto questo però è inserito in una storyline più ampia che vede i maghi americani in difficoltà per quanto riguarda i rapporti con i no-mag.
Mi fermo qui per non spoilerare nulla.
Il film mi è piaciuto per diversi fattori: prima di tutto l'ambientazione, a seguire per l'avventura e infine per la simpatia di alcuni personaggi.
Il film si colloca nella New York degli anni trenta del Novecento, il periodo del proibizionismo, dove viene messo in evidenza il rapporto difficile tra gli umani e i maghi che si nascondono alla luce del sole. I costumi sono bellissimi, gli scenari davvero azzeccati e molto curati così come le scene di battaglie e distruzioni che ho trovato piuttosto "realistiche". Insieme a questi fattori mi sono piaciuti anche i personaggi: Newt è un ragazzo schivo e silenzioso ma con un cuore grande(Eddie lo ha interpretato in modo superbo! sì sono di parte XD), Tina è una ragazza moderna e decisa a fare del suo meglio per emergere tra gli auror, sua sorella è la "sciocchina" di turno ma ha un ruolo importante nel film, il no-mag è simpatico e anche tenero e, infine, Collin Farrell, che interpreta Percivald Graves, è davvero un ottimo manipolatore. Una menzione d'onore spetta alle creature fantastiche davvero impressionanti e fatte benissimo! Ho adorato alcuni di loro che mi hanno fatto sorridere in diverse occasioni (vedi lo snaso). Insomma viene mantenuto il classico schema dei fantasy aggiungendo però tanti effetti speciali e un finale a sorpresa.
Per quanto riguarda l'avventura, è inutile dirvi che tutto il film è una corsa tra un pericolo e l'altro, senza però "appesantire" lo svolgimento della storia. Insomma, questo primo film è solo l'inizio di una nuova avventura che sicuramente seguirò.
Il film è riuscito a riportarmi indietro, ai tempi di Harry Potter tra attese e nuove scoperte, tra emozioni e sorprese senza però intaccare questi splendidi ricordi e quindi posso sicuramente consigliare la visione sia ai Potterhead sia a coloro che non hanno mai visto/letto nulla della Rowling.

p.s. non so se sperare nell'arrivo di un libro incentrato su Newt! voi che dite?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...