17 marzo 2012

RECENSIONE: La Sonnambula di Essie Fox

Buon sabato a tutti!
spero che lavostra settimana sia stata meno stressante della nostra! Eccomi oggi con la recensione di un libro che ho davvero apprezzato molto! Enjoy

Titolo: La sonnambula
Autore: Essie Fox
Pagine: 384
Prezzo: € 18,50
Editore: Castelvecchi
Data di pubblicazione: novembre 2011

Trama
 Quando, nella Londra di fine ottocento, la diciassettenne Phoebe Turner aveva accettato la proposta dell’eccentrico Nathaniel Samuels e, dalla capitale inglese, si era trasferita a Dinwood Court, pensava che tutto si sarebbe risolto in una nuova esperienza: lavorare come dama di compagnia per Lydia, la moglie del signor Samuels, una donna fragile e malata di nervi. Ma c’è un passato tenebroso che non vuole essere dimenticato: un’ombra che segue la giovane Phoebe in quell’isolata residenza di campagna per svelarle la vicenda di un’amante dal cuore spezzato, di una giovane attrice costretta ad abbandonare il palcoscenico, di un maggiordomo in preda a desideri inconfessabili e di una povera ragazza, Esther, la figlia di Nathaniel e di Lydia, ritrovata morta assiderata, tanto tempo prima, nei campi che circondano la casa di Dinwood Court. Al centro di questo labirinto di inganni e tradimenti, Phoebe scoprirà di non essere la persona che aveva sempre creduto. E che la sua venuta a Dinwood Court non era certo stata frutto del caso...

 
Mia Recensione
Corteggiavo questo romanzo sin da quando è uscito a fine 2011 e devo dire che non ne sono rimasta affatto delusa. Vi anticipo che non racconta una storia originalissima, ma la protagonista, l'ambientazione scelta e lo stile elegante e fluido dell'autrice , lo rendono un bel romanzo storico che ti colpisce e commuove.

Phoebe è una ragazza di 17 anni che divide la sua vita, e anche la sua anima, tra l'amore dovuto nei confronti di sua madre Maud, puritana all'eccesso e fissata con i peccati e con l'inferno, e sua zia Cissy, la seconda protagonista del libro, che per un lungo periodo è stata una diva del teatro e che è il vero esempio per la ragazza: è sensibile, divertente e affettuosa. La differenza tra le due donne rende molto difficile la vita di Phoebe che in un momento si diverte con sua zia e un momento dopo pensa a ciò che direbbe la madre sulla sua condotta peccaminosa, è insomma una ragazza soffocata e costantemente repressa. Ma la morte della sua adorata Cissy la porta lontana da sua madre e da tutto ciò che conosce, si trasferisce in una sperduta campagna  dove scoprirà la storia di un grande amore e di un grande segreto che la segnerà per il resto della sua vita... 

L'ispirazione dell'autrice, e il filo conduttore di tutto il libro, è strettamente legato al bellissimo quadro "La sonnambula" del preraffaellita Millais che è presente nel racconto sin dall'inizio ed unisce l'immagine dell'amata zia Cissy, che assomiglia alla figura femminile nel quadro, e quella di una ragazza sconosciuta, realmente sonnambula, morta, per una ragione orribile e segretissima, nella villa in campagna dove la protagonista si trasferisce; entrambe donne sono legate a Phoebe e ad un misterioso uomo che ha nelle sue mani il destino di tutte loro.
Phoebe è inizialmente una ragazza timida ed impacciata che, influenzata dalle fisse di sua madre per il peccato e dal suo bigottismo religioso, non riesce a godersi i pochi momenti di libertà che ruba ed assapora con Cissy, ma quando la morte busserà alla porta, la scomparsa della zia la costringerà a sconvolgere la sua vita che, da protetta e oppressiva, diventerà misteriosa e confusa fino alle rivelazioni finali. Phoebe durante le sue prime esperienze al di fuori del nido familiare si troverà a dover rivelare e poi comprendere delle verità così sconvolgenti che la influenzeranno nella sua maturazione da ragazza a giovane donna.
Tra scoperte, errori, amori e desideri la storia si fa apprezzare e ti coinvolge.
Questo libro, oltre ad essere un romanzo storico superbo, grazie alle descrizioni degli ambienti e del clima dell'epoca, ha anche delle sfumature gotiche e contiene il ritratto di due donne accecate dalla passione e dall'amore, sentimenti che le porteranno a fare degli errori irreparabili e peccaminosi che sono costrette a  seppellire nel profondo dei loro cuori.

Lo stile dell'autrice fluido e delicato insieme alle splendide descrizioni dei paesaggi e delle abitudini dell'epoca, riescono a coinvolgere il lettore nella dolorosa storia di Phoebe trascinandolo nella Londra vittoriana di fine ottocento e facendogli rivivere le emozioni e le sensazioni dei protagonisti.
Assegno quindi al romanzo quattro stelline e mezzo. Mi è davvero piaciuto! 


P.S. la cover è davvero particolare e mi piace quasi quanto il romanzo!



1 commento:

  1. BELLO, GRAZIE PER LA RECENSIONE CHE ha acceso tutto il mio interesse!
    la trama sembra bella piena di suspence e leggere da te che ci sono atmosfere gotiche, che c'è uno sfondo storico ben delineato... non può che aumentare la mia curiosità!!! *_*

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...