28 marzo 2012

RECENSIONE: Trilogia Hunger Games

Ciao ragazzi,
come anticipato ieri nella rubrica saghe fantasy, eccomi a recensirvi l'intera trilogia degli Hunger games tutta insieme! Non ci sono spoiler!


Mia recensione
Ho deciso di fare un recensione unica per tutti e tre i libri in modo tale da passare direttamente alle mie osservazioni.
Ho acquistato e letto i tre libri in inglese perchè, oltre ad apprezzare moltissimo le copertine, semplici ma incisive, non mi andava di iniziare una saga con tantissime recensioni positive, senza sapere con esattezza quanto avrei dovuto aspettare per la traduzione italiana dell'ultimo volume(a gennaio ancora non si sapeva la data). Prima si diceva che sarebbe uscito in concomitanza con il film, poi lo si è spostato a fine anno, poi, su insistenza dei lettori, hanno nuovamente spostato la data per metà circa del 2012...insomma mi seccava molto dover aspettare. Inoltre è da ricordare che in Italia non sono ancora uscite le versioni economiche dei primi due, nonostante siano già in giro da un pò....insomma li ho acquistati in lingua un pò il prezzo basso( ho pagato meno di 8 sterline a libro vale a dire una decina di euro l'uno) un pò le cover, un pò il fatto che mi sono scocciata di aspettare e aspettare l'uscita dei diversi volumi.

Detto ciò passo alle mie impressioni senza soffermarmi sulla storia.
Prima di tutto, avendo letto alcune recensioni in rete, sapevo già più o meno cosa aspettarmi: sapevo cosa erano gli hunger games(leggi QUI le trame) e credevo che tutti e tre i libri raccontassero le vicissitudini dei protagonisti all'interno del reality.  E invece no, non è proprio così, gli Hunger games sono il filo conduttore della storia, ma non sono sempre presenti, non in modo fisico almeno.
Infatti credo che nel primo libro la terribile avventura di questi "giochi" si percepisca in modo molto sensoriale e cioè maggiormente attraverso  le sensazioni fisiche di dolore, fame, agonia, piuttosto che quelle mentali, in quanto i protagonisti non sono ancora maturati e sanno bene in cosa sono stati costretti a partecipare. Solo successivamente, e cioè nel secondo e nel terzo libro, si inizia a capire che gli Hunger games non sono solo un modo per dilettare gli abitanti di Capitol city e per tenere buoni e sottomessi coloro che lavorano nei diversi distretti, ma hanno un'importanza strategica e politica. E questa politica stravolgerà del tutti le vite dei protagonisti che saranno travolti dalle loro emozioni di paura, tradimento, odio.....

Non potendovi dire di più delle trame vi descriverò in breve i tre personaggi principali:
Katniss è una ragazza che ama profondamente la sua famiglia e la vita all'aria aperta, è volitiva ma fortemente contraddittoria: in alcuni momenti è egoista e sa di esserlo, in altri si sforza di essere altruista in modo mirato, ma è consapevole che la sua sopravvivenza viene prima di tutto e di tutti. Per questo ha dei momenti di cupa disperazione alternati a periodi in cui tenta di migliorare di se stessa appoggiandosi prevalentemente a Peeta.
Peeta è un ragazzo semplice, dolce, ma determinato a proteggere Katniss. Il loro rapporto è un pò uno dei misteri che verranno svelati in conclusione perchè fino alla fine non si capisce se fingono oppure no.
Gale( il personaggio mio preferito) è il migliore amico di Katniss ed è sicuramente il più patriottico dei tre; ha un temperamento da ribelle e molto fisico(o almeno io l'ho percepito così) ed è un personaggio che fino alla fine rimane interessante.

 A parte la storia ed i personaggi, ciò che mi ha più colpito è la somiglianza di questo gioco brutale con i nostri reality che non sono così estremi, ma che hanno parecchi punti in comune: come la competizione ovviamente, l'organizzazione quasi gerarchica con gli altri concorrenti, la formazione di gruppi definiti, l'essere disposti a tutto per vincere. Oltre a ciò nel libro viene messa in luce anche l'importanza della propaganda politica attraverso i programmi tv, l'importanza dell'apparenza, della pubblicità, della falsità nei rapporti che vengono mostrati per andare incontro alle aspettative della massa...insomma ci sono una serie di tematiche che se leggermente trasfigurate e applicate ai giorni nostri trovano riscontro.

Prima di passare alle impressioni finali e alla media tra i tre libri voglio dirvi brevemente qual è stata la mia impressione( con pochissime parole) singolarmente:
The Hunger games: FULMINANTE 5 stelline piene
Catching Fire: STATICO 3 stelline e mezzo
Mockingjay: BEL FINALE 4 stelline e mezzo

Facendo la media della trilogia escono 4 stelline e mezzo, se il secondo fosse stato coinvolgente ed appassionante come il primo avrei messo volentieri 5 stelline di media. È una trilogia davvero molto bella che consiglio a tutti gli amanti del fantasy e dei romanzi distopici sia giovani che adulti perchè credo sia in grado di coinvolgere tutte le fasce d'età. Forse al livello del mio amato Harry Potter..e vi ho detto tutto!!

Ragazzi che fatica che ho fatto per scrivere questa recensione senza fare spoiler e dicendo quasi per intero il mio pensiero!!

Lya

8 commenti:

  1. Brava :)
    Anche se mi manca il terzo penso anch'io sia una saga meritevole e affascinante, anch'io avevo notato un calo di tensione nel secondo libro, sono contenta che il terzo migliori ^_^
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Ti invidio la padronanza con la lingua inglese.
    Io invece aspetto :(

    RispondiElimina
  3. devo dire che hunger games io l'ho scoperto per caso in libreria,mi ha messo curiosità,e quando ho iniziato a leggerlo in circa 3/4 giorni mi sono finito tutti e 3 i libri,ora aspetterò con pazienza il 18 settembre che uscirà in dvd il film.Spero che il film sia all'altezza.

    RispondiElimina
  4. La triologia degli hunger games e' la migliore al mondo......grande collins!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. La triologia degli hunger games e' la migliore al mondo......grande collins!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Devo farti veramente tanti complimenti per come hai espresso ciò che pensi. io per ora ho visto solo il primo film e aspetto il 21 novembre così da andare a vedere il secondo, spero però chi i prezzi dei libri si abbassino così posso prendermeli dato che sono molto diversi dai film. Non so se vi interessa ma i miei personaggi preferiti sono: Gale e Katniss, devo ammettere che per me non starebbero male assieme, ma forse è meglio che sia Peeta con lei, dato che per me Katniss ha un carattere forte ma che cerca approvazione dai suoi amici, e le serve un incoraggiamento per lottare e per vincere le sfide, la trovo molto in me e penso sia un buon esempio da seguire

    RispondiElimina
  7. Preferisco il libro, che mi ha entusiamato molto.
    In effetti sia la saga Hunger Games (tre libri scritti da Susanne Collins), sia la saga Resurgence (cinque libri scritti da Adler James Stark), possono a mio avviso considerarsi dei libri imperdibili, sicuramente punti di riferimento di questo genere! Devo dire altro? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco la saga di Adler James Stark.. vado a informarmi. Grazie perla segnalazione!^^

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...