14 aprile 2012

RECENSIONE: Blood Magic di Tessa Gratton

Buongiorno lettori
eccomi oggi con la recensione di un libro che ho letto il mese scorso. Vi intriga la magia nera, il mistero e l'amore? Bene, allora fermatevi a leggere cosa ne penso del libro di Tessa Gratton.
La gentilissima autrice, ha risposto ad alcune mie domande, quindi oggi pubblicherò la recensione e domani le risposte che mi ha dato. Enjoy!!


Titolo: Blood Magic
Autore: Tessa Gratton
Pagine: 416
Prezzo: € 16,00
Editore: piemme freeway
Genere: Young adult
Data di pubblicazione: 6 marzo 2012

Trama
Silla è disposta a tutto pur di scoprire cosa è successo davvero la notte che i suoi genitori hanno perso la vita, anche a provare gli incantesimi del misterioso libro trovato all’improvviso sulla soglia di casa sua. E poi c’è Nick, il ragazzo che ha incontrato nel cimitero di fianco a casa: anche lui nasconde un segreto e conosce la magia. Uniti dal destino e da una fortissima attrazione, Nick e Silla dovranno combattere contro la presenza oscura che vuole entrare in possesso del libro e di tutto il suo potere. 

Mia recensione
Blood magic è un libro originale e diverso, è uno young adult dalle atmosfere cupe e drammatiche, senza vampiri (e qui facciamo già un bel passo in avanti)e senza creature di vario genere. Insomma, sono stata davvero molto contenta di averlo letto ed è probabile che leggerò ache gli altri volumi della " The Blood Journal" perchè miracolosamente sono tutti autoconclusivi. I finali aperti mi iniziano a piacere sempre di più!

Blood magic, come ci dice il titolo stesso, parla di magia del sangue, leggendolo ho fatto un bel salto indietro nel tempo, mi ha infatti ricordato il periodo durante il quale impazzivo per il telefilm Streghe( i miei genitori mi hanno messo la tv in camera proprio perché scocciavo per vederlo!), in questo caso però in una versione più sanguinosa e drammatica.
Drusilla(o per meglio dire Silla) e suo fratello Reese hanno da poco perso i loro genitori in modo traumatico, infatti, la polizia e tutta la popolazione della piccola cittadina americana dove abitano credono che il padre, tranquillissimo professore di latino, sia impazzito e abbia compiuto un omicidio suicidio lasciando i due ragazzi orfani e assolutamente confusi.
Nicholas, invece, è un ragazzo abbastanza viziato che si è trasferito forzatamente dalla grande città in questo luogo sperduto e tutto perché la sua nuova e giovanissima matrigna desiderava la tranquillità della campagna per poter scrivere i suoi romanzi.
Proprio Silla e Nick sono i due protagonisti che s'incontreranno e saranno subito attratti l'uno dall'altra e alterneranno il loro punto di vista nel libro. Ma quindi dov'è il mistero e la magia?
Silla, dopo alcuni mesi dalla morte del padre, riceve un misterioso libro d'incantesimi che sembra appartenuto proprio al suo amato genitore e, facendo esperimenti, si rende conto che  tutti i riti contenuti hanno bisogno almeno di una goccia di sangue per funzionare, e funzionano davvero! A questo punto, nonostante si senta stordita dal dolore della sua perdita, Silla con suo fratello e con Nick, inizierà ad indagare perchè lei vuole sapere....
L'unica certezza della ragazza, oltre a Nick, che rimane sempre più coinvolto dalla nostra depressa protagonista, è il sapere che suo padre non ha ucciso sua madre e non si è suicidato....

Devo dire che sono rimasta un pò stupita da questo romanzo perchè è atipico; in particolare, mi hanno colpito per la loro diversità dagli altri young adult, i protagonisti che vengono ben analizzati grazie al doppio punto di vista presente nella narrazione. Silla e Nick parlano alternativamente in prima persona e raccontano le loro sensazioni ed esperienze in modo incisivo e abbastanza realistico soprattutto dal punto di vista del ragazzo.
Il fulcro di tutta la storia è un avvenimento traumatico che devia bruscamente la direzione delle vite di Silla e di suo fratello che, da vivere una tranquilla vita campagnola, si ritrovano orfani e consapevoli che il loro adorato padre ha compiuto un atto assolutamente orribile ed inspiegabile. Questa consapevolezza trascina Silla in un vortice di depressione e di disperazione: lei, una delle ragazze più popolari della scuola, inizia ad isolarsi e a chiudersi in se stessa, solo suo fratello la può capire. Tutto ciò avviene fino alla comparsa di Nick che le si avvicina non perchè vuole morbosamente conoscere il suo passato, ma perchè è attratto da questa ragazza solitaria e silenziosa. Proprio per portare alla luce la verità e per sopravvivere al dolore, Silla inizierà ad usare il suo sangue per compiere incantesimi, trovandosi ad affrontare, con i due protagonisti maschili, una situazione pericolosa ma necessaria affrontando una donna implacabile e antica.

Il libro mi ha colpita positivamente e ho deciso di assegnare 3 stelline e mezzo.


Domani pubblicherò l'intervista all'autrice, quindi occhio!

Buon week end!
Lya

2 commenti:

  1. O.O ed io che pensavo fosse autoconclusivo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errore mio, blood magic farà parte di una serie la " The Blood Journals" ma saranno volumi autoconclusivi!

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...