24 maggio 2012

Recensione "Il bacio della sirena" di Tera Lynn Child

Titolo: Il bacio della sirena
Autore: Tera Lynn Childs
Pagine: 288
Prezzo: 9,90 euro
Genere: young adult
Editore: Tre60
Data di pubblicazione: 15 marzo 2012

Trama
Lily Sanderson ha diciassette anni e vive con la zia nella piccola città di Seaview. Adora trascorrere il tempo libero con le amiche e parlare al telefono mentre si rilassa nella vasca da bagno ma, ogni volta che si trova di fronte a Brody Bennett, il bellissimo capitano della squadra di nuoto della scuola, lei entra nel panico. Il motivo è molto semplice: Lily è perdutamente innamorata di lui. Da sempre. Come da sempre, invece, odia il suo incubo quotidiano, Quince Fletcher, l’invadente vicino di casa che sembra non avere niente di meglio da fare che renderle la vita impossibile. Lily, però, custodisce un «piccolo» segreto: è una sirena, nata dalla relazione tra la madre umana – morta quando lei era ancora una bambina – e il re di Thalassinia, meraviglioso mondo sottomarino dove la ragazza potrà tornare al compimento dei diciotto anni. Con il giorno del suo compleanno alle porte, Lily decide quindi di fare il grande passo, e il Ballo di Primavera organizzato dalla scuola è l’occasione perfetta per mettere in pratica il suo piano: baciare Brody per legarsi indissolubilmente a lui con un incantesimo. Tuttavia la situazione le sfugge ben presto di mano: per una serie di sfortunate coincidenze, infatti, quella sera la sirena bacia il ragazzo sbagliato
Recensione!
Il bacio della sirena è il primo romanzo della saga di Tera Lynn Child (in America la saga è intitolata Fins) e dedicata alla mitologica figura della sirena. La saga è ormai quasi completa poichè in America, per il prossimo luglio, è prevista l'uscita del terzo ed ultimo romanzo (e speriamo arrivino presto in Italia gli ultimi 2!).
La protagonista del romanzo è Lily Sanders, una 17enne come le altre. Vive assieme alla zia a Seaview, frequenta la scuola e come tutte a quell’età a amici e vive le prime cotte. Ma in Lily c’è qualcosa di diverso: è una sirena! Ma non una qualsiasi, lei è niente poco di meno che la principessa di Thalassinia! Suo padre è infatti il re di questo regno sottomarino, mentre sua madre, umana, è purtroppo morta quando lei era piccolina. Ragione per cui vive sulla terraferma: non perdere i legami della sua parte umana!
Come già detto Lily ha 17 anni e una legge di Thalassinia le impone di trovare e baciare, entro i 18 anni, un compagno con il quale condividere il futuro destino da sovrani. La giovane sirenetta però non ha dubbi su chi debba essere questo principe azzurro: Brody, un suo compagno di scuola del quale lei è innamorata da sempre ed una delle poche ragioni per le quali sopporta di stare sulla Terra e sorbirsi il fastidiossimo vicino di casa (e compagno di scuola!) Quince. Ad allietare le sue giornata, a confortarla e a cercare di farle trovare il coraggio di dichiararsi a Brody, c’è la migliore amica terrena Shannen. Finalmente il grande giorno arriva. Il ballo di primavera è infatti l’occasione perfetta per dire a Brody che lo ama, che lo ha scelto e che presto vivranno felici e contenti nel regno di Thalassinia! (ah, dopo ovviamente avergli detto di essere una sirena!). Il gioco è fatto, dopotutto Brody adora il mare, nuotare è la sua passione: chi meglio di lui potrebbe essere il compagno perfetto di una vita??
Ma ovviamente i piani non vanno come ci si aspettava (anche perché sennò dopo 100 pagine il libro sarebbe già concluso!).
Infatti all’appuntamento che Lily aveva con Brody, a causa di una serie di sfortunata coincidenze, non si presenta il tanto atteso amato, ma l’ultima persona al mondo che la sirena avrebbe mai voluto baciare! Avete capito, eh?;-)Ebbene sì, è proprio lui! Il ragazzo più fastidioso che Lily abbia mai conosciuto!
Ma ormai il danno è fatto perché il bacio ha creato quel legame indissolubile che lega i 2 per la vita. Lui pian piano diventerà un tritone e sarà costretto a vivere in mare al fianco della sua “compagna”. Ma un modo per impedire che il destino faccia il suo corso c’è, ovvero che il re di Thalassinia sciolga questo legame. Nulla di più facile: tanto è suo padre=)Nulla le può essere negato! Ma anche questa volta il destino le tira un brutto scherzo: il re infatti non concederà loro lo scioglimento del legame se non dopo il superamento di alcune prove che dimostrano di non essere fatti per stare insieme. E da questo momento in poi il romanzo decolla! Mi sono divertita tantissimo a leggerlo: tra la comicità di alcune scene e la simpatia dei personaggi “Il bacio della sirena” è risultato senza ombra di dubbio una storia bella da leggere! Leggera, ma non infantile! Io consiglio tantissimo la lettura  del libro oltre che per la storia che di per se gli fa guadagnare punti, ma anche per i personaggi e la narrazione. Tra tutti i personaggi ho ovviamente amato Lily, un umana insicura, impacciata, poco popolare, ma che quando si trasforma in sirena diventa straordinaria: non solo bella, ma sicura di sé! L’opposto di ciò che è sulla terraferma! E per di più è un’ottima amica sia con Shannen che con Peri (la sua migliore amica, anch’essa una sirena!). Poi ditemi ciò che volete, ma per quanto fastidioso possa essere Quince nei confronti di Lily io l’ho adorato dal primo istante, al contrario di Brody che fin da subito mi ha dato fastidio come personaggio: il classico fighetto che perché è amato dalle ragazze si crede migliore di chiunque, insomma un pallone gonfiato!
Secondo punto (o terzo, dopo la storia e i personaggi) è appunto la scrittura a rendere la lettura piacevole: ricco di descrizioni e dialoghi, la scrittura non risulta mai artificiosa e poco chiara. Però in alcune battute si cade un po’ nel banale. Oddio, non lo disprezzo completamente, ma un po’ infantili lo sono: certo, detto così non sono chiara. Ecco, diciamo che molti modi di dire “umani” sono resi con termini “acquatici” o meglio marini. Esempio:  “Porcatrota” al posto di…vabbè, avete capito!!; “i pesci farfalla nello stomaco” “ e io che non sapevo nemmeno esistesse questa specieXD); oppure “avere una medusa nel cervello” al posto del tanto amato criceto!
Dopo aver descritto tutti i pregi di questo romanzo però ho anche un dente dolente da togliere. Una pecca che sinceramente mi ha fatto suonare la storia inverosimile (nonostante si tratti di un fantasy!): Lily quando racconta di essere una sirena raccoglie una serie di reazioni ( o comunque teme ricevere) che sono ben lontana dall’unica reazione ovvia: c’è chi accetta e basta la storia, chi ci rimane male per non averlo saputo subito oppure lei che teme di essere reputata un mostro perché è in realtà una sirena! Quando per me la reazione più logica sarebbe: 1) prenderla per pazza, o meglio ancora una reazione del tipo:

Ma a parte questo ( che a mio avviso non è proprio un “difettuccio”) io ve ene consiglio la lettura..Ha perso ½ stellina, ma almeno un 4 pieno se lo porta a casa la pazza sirena Lily!
Ci vediamo alla prossima recensione!
Isy

2 commenti:

  1. Penso che l'ironia sia la forza di molti romanzi! Bella recensione ^^

    RispondiElimina
  2. Salve a tutti, sto cercando di diffondere questa petizione per far pubblicare l'ultimo libro della trilogia "Il Bacio della Sirena". La casa editrice ha già tradotto il libro, lo stava per pubblicare ma ha improvvisamente bloccato tutto. Firmate e diffondete se potete!
    https://www.change.org/p/tre60-pubblicare-l-ultimo-libro-della-serie-fins?recruiter=59110097&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-md-no_src-no_msg&fb_ref=Default

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...