06 ottobre 2012

RECENSIONE: Kayla 6982 di Karen Sandler



Buon sabato mattina a tutti!
eccomi con una nuova recensione! Buona lettura!


Titolo: Kayla 6982
Titolo originale: Tankborn
Autore: Karen Sandler
Pagine: 496
Prezzo: euro 12,90
 Editore: Giunti Y
Serie: Tankborn 1#
Data di pubblicazione: 12 Settembre 2012

  Trama       
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.



Mia recensione
Eccomi qui a parlarvi dell'ultima pubblicazione della Giunti Young che questa volta ci ha stupito con un bel distopico ambientato su un altro pianeta, quindi lettori, dimenticatevi la Terra, perché ci trasferiamo su Loka!

Kayla è una ragazza di 15 anni che vive su Loka in un mondo dove i Puri comandano e le bestie, come la nostra protagonista, obbediscono ciecamente. Si perché in questa società iniqua, colonizzata 400 anni prima da alcuni terrestri, alcuni scienziati hanno creato con DNA umano, animale e circuiti elettrici, dei nuovi individui che non possono riprodursi e hanno dei software di adattamento che sin dalla più tenera età li rendono adatti a lavoro che faranno per tutta la loro vita. Queste creature cibernetiche senzienti che provano emozioni e sentimenti, sono costantemente sotto il controllo dei Puri che possono minacciarli di resettaggio e riallineamento, oppure di distruzione con conseguente riciclaggio di tutti i pezzi..su questo pianeta on si butta via nulla.
Kayla e Mishalla sono due NGM (Non-umani geneticamente modificati) che, allo scattare del quindicesimo anno di età, iniziano il lavoro che faranno per il resto della loro vita, ma non appena prendono servizio si rendono conto di essere parte di un piano più grande di loro che forse libererà gli NGM e gli altri umani sottomessi ai puri dalla schiavitù.

Kayla è un libro di piacevole lettura e scritto bene, sa interessarti e coinvolgerti nella storia che è evidentemente solo all'inizio del suo sviluppo. Infatti quello che ho particolarmente notato è che questo primo libro è molto descrittivo, nel senso che per raccontare la situazione su Loka, l'autrice ha inserito descrizioni delle classi sociali, del paesaggio, della fauna, insomma tutto ciò che serve al lettore per orientarsi nella storia, anche se, secondo me, non lo ha fatto benissimo perché ci sono parti del libro che hanno troppe informazioni. Credo che la storia abbia perso parecchio proprio perché la Sandler anticipa troppe cose mettendole all'inizio e anche perché è troppo diluita.
 Spesso ho avuto la sensazione che il mistero raccontato, per più di metà libro,  fosse  solo una parentesi e non il fulcro dell'evoluzione della narrazione.
Anche l'alternanza dei punti di vista tra Kayla e Mishalla e le storie d'amore sbocciate troppo velocemente non mi hanno pienamente convinta, mi sono sembrate incomplete, come se fossero saltai dei passaggi. Ma queste impressioni le ho notate solo a fine lettura perché mentre le pagine scorrevano, il libro mi è sembrato davvero molto carino e godibile, la storia originale pur riprendendo molti temi cari alla fantascienza e alla distopia.

Ricordando che questa collana è particolarmente adatta ad un pubblico giovane, assegno a questo romanzo piacevole e scorrevole tre stelline.

Lya

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...