16 febbraio 2013

RECENSIONE: La trilogia del mago nero di Trudi Canavan

Buon pomeriggio!
ieri vi ho presentato i tre libri della trilogia QUI nella rubrica saghe fantasy, eccomi oggi con la recensione unica per tutte e tre, senza spoiler ovviamente!!
Buona lettura!



Mia recensione
Posso tranquillamente dire che la trilogia dei maghi di Trudi Canavan è un ottimo esempio di fantasy completo e ben scritto. 
Ho voluto introdurre la recensione in questo modo per mettere in primo piano il mio giudizio assolutamente positivo su questa autrice e su ciò che ha scritto in quanto l'ho sfidata e lei ha vinto. Adesso vi spiego.
Ho letto questa trilogia quattro anni fa, quando non era ancora stato pubblicato il terzo volume, che effettivamente ho letto in inglese, e ricordo di essermi innamorata dei personaggi e del mondo creato e raccontato dalla Canavan. Ma questo succedeva all'età di 18 anni, e si sa, con il tempo i gusti cambiano, e i miei sono certamente cambiati ma, quando ho deciso di rileggere la trilogia perché desideravo immergermi in una storia familiare ma non più limpida nella mia mente, sono rimasta piacevolmente sorpresa dall'effetto della rilettura: i libri mi sono piaciuti di nuovo. All'inizio ero titubante, non volevo rovinare il mio bel ricordo che avevo della storia, ma dopo la prima parte discretamente lenta del primo libro, mi sono immersa nuovamente in questa storia ricca di suspense e misteri da svelare e in pochi giorni ho riletto tutti e tre i libri, innamorandomene di nuovo.

La storia vede come protagonista Sonea una ragazza di diciassette anni non benestante, che, durante l'epurazione (che mira ad allontanare i mendicanti e i poveri dalla città) compiuta dai maghi all'esclusivo servizio del re,  scaglia una pietra e riesce a superare le forti barriere dei maghi e ad atterrarne uno.
Questo scatena l'inferno nella città e nella corporazione dei maghi perché si era ritenuto fino a quel momento che nessuno al di fuori delle famiglie ricche nascesse con le potenzialità per imparare la magia.
Di qui in poi inizia la caccia all'uomo perché occorre trovare Sonea per addestrarla, ma la ragazza è determinata a non farsi trovare.....

Ovviamente ho limitato la trama alla prima parte del primo libro che tra i tre è quello più lento e forse più monotono, infatti molti hanno rinunciato alla lettura perché "La corporazione dei maghi" narra solo questa caccia al ladro. In realtà, proseguendo con il secondo volume, ci si rende conto che tutto ciò che viene raccontato e descritto precedentemente serve a non perdersi nella storia sempre più complessa e oscura e a imprimere bene nella memoria alcuni personaggi che saranno di fondamentale importanza successivamente.
I personaggi possono inizialmente sembrare stereotipati, solo dopo ci si accorge che subiscono un a vera e propria evoluzione e infatti Sonea risulta essere una ragazzina po' buonista, Akkarin è il cattivo di turno(nonché mio personaggio preferito) e Rothern è il mentore, ma questi ruoli non sono fissi e nel corso della stria cambiano notevolmente stupendo il lettore.
La trama, a parte il primo libro, è avventurosa e ben congegnata,oltre che complessa al punto giusto inoltre c'è un po' di tutto per quanto riguarda le componenti del fantasy. C'è la scoperta di una nuova vita, l'educazione, l'eccezionalità di alcuni personaggi, c'è l'affetto, l'amore e l'amicizia oltre alla presenza di numerosi ostacoli per i diversi personaggi, insomma è una trilogia davvero moderna, adatta a tutte le età e agli amanti o meno del fantasy.

Assegno quattro stelline complessive a questa prima opera di Trudi Canavan, aspettando di portare a termine la lettura della seconda trilogia attualmente in corso di pubblicazione in Italia.

Lya

10 commenti:

  1. lo sapevo che meritava, grazie per il tuo parere la leggerò:D

    RispondiElimina
  2. Attenzione!!! POSSIBILI SPOILERS!!!

    ciao Lya
    ho letto questa trilogia qualche anno fa (in inglese) e devo dire che i libri mi sono piaciuti uno piu' dell'altro! Partendo dal primo che era stato carino e interessante al secondo, molto piu' avvincente, e il terzo che mi era piaciuto moltissimo dalla prima all'ultima parol.... NO. Non l'ultima parola perche' non mi e' piaciuta per niente una cosa successa alla fine del terzo libro!!! Penso tu sappia a cosa mi riferisco.
    (PERCHE' Trudi Canavan??? Perche' hai fatto questo???) :(
    Inutile dire che Akkarin era il mio personaggio preferito e motivo principale per cui il terzo libro mi e' piaciuto davvero tanto. Mi aveva incuriousito molto nel secondo libro
    e speravo fosse presente anche nel terzo...
    Ma quella cosa successa alla fine del terzo libro proprio non mi e' andata giu'.
    C'era un quarto libro che ha scritto Trudi Canavan ambientato anni dopo gli avvenimenti del terzo ma dato che non ci sara' Akkarin non ho motivo di leggerlo. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è dispiaciuto tantissimo, sono rimansta davvero male!! :( ..io della Canavan ho letto il prequel e il primo libro della secondo trilogia ambientata nello stesso mondo di Sonea e mi sono piaciuti...non sono belli come questi tre ma non sono male. Entro fine anno devo finire la trilogia della spia del mago perché ho piena fiducia nell'autrice :) e poi adoro il genere fantasy calssico!

      Elimina
  3. Anche io ho potremmo dire quasi odiato il finale dell'ultimo perché akkarin era anche il mi personaggio preferito e volevo sapere come ti era sembrata la seconda trilogia perché vorrei leggerla ma sono un pò incert

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, ho letto soo il primo libro della secondo trilogia ma non mi ha convinto particolarmente ma nel 2014 mi riprometto di leggere almeno il secondo perché la Canavan mi piace moltissimo!

      Elimina
  4. Amo i maghi e il fantasy, ma soprattutto i maghi, quindi mi sono lasciato subito affascinare da quest'autrice. Ho letto prima il l"'apprendista del mago" e oggi ho finito "la trilogia del mago nero".
    Mi ha entusiasmato molto di più del prequel.
    conconrdo con la "lentezza", seppur discreta, comunque affascinante, del primo libro E con il crescendo di "intesitá" con cui la Canavan riesce ad rapire il lettore. Lo consiglio vivamente. Ora mi manca la seconda trilogia.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gian!Anche a me manca ancora la seconda trilogia, ho atteso la pubblicazione dei tre volumi in edizione economica e conto di leggerla a breve ^^

      Elimina
  5. Non male l'ho finita qualche mese fa. Ma la prima è molto più avvincente.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te anche se non mi è dispiaciuta...leggerò altro dell'autrice se mi capiterà ^^

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...