03 aprile 2013

RECENSIONE: La cacciatrice di anime di Jones Darynda

Ecco una veloce recensione di un libro che ho letto nel 2012!



Titolo:La cacciatrice di anime
Autore:Jones Darynda
Pagine: 400
Prezzo:€ 10,00
Editore :Leggereditore
Genere: paranormal, adult
Data di pubblicazione: 01/09/2011

Trama
Charley Davidson ricorda ogni singolo istante della sua esistenza. E sin dalla nascita è in grado di comunicare con i morti. Ma deve anche aiutarli ad attraversare la luce e a lasciare per sempre la vita. Come se ciò non bastasse, collabora con la polizia per risolvere i casi di omicidio che imperversano nella città: è un investigatore privato di successo. Dalla sua ha un carattere esplosivo e una determinazione che la aiuta a non perdere mai di vista la realtà. Da qualche mese, poi, è accompagnata giorno e notte da una presenza eterea e oscura, sensuale e terribilmente familiare. Ma chi è questo essere così affascinante e misterioso che le impedisce di concentrarsi, che la distrae, facendole desiderare solo una cosa? E così, un altro mistero si aggiunge ai casi che deve risolvere. Non ha un attimo di tregua, fra piste da seguire, tracce da decifrare e pericoli sempre in agguato...

Mia Recensione
Questo è stato un libro che ho letto spinta sia dalla voglia di cambiare un po' genere(sono alla continua ricerca di protagoniste femminili grintose e ironiche), sia perché ho letto davvero tante recensioni positive che mi hanno indotta a provare, anche se fin'ora non sono riuscita ad avere una reazione completamente positiva per i libri della Leggereditore.

La trama è semplice e lineare e bisogna tener presente che l'autrice non si è concentrata proprio sullo sviluppo della storia, quanto più nella caratterizzazione dei personaggi. E proprio la protagonista e il suo sarcasmo sono i punti di forza che fanno apprezzare questo romanzo che non è nulla di originale in fin dei conti.
Charley, la protagonista, è una ragazza intraprendente con un dono particolare: vede i morti e li conduce verso la luce risolvendo i loro problemi terreni che li tengono ancorati ai loro cari, ma è anche un'investigatrice privata un po' sconsiderata che collabora saltuariamente(mica tanto!) con la polizia...tutto questo vi ricorda per caso qualcosa?
Charley è decisamente un misto tra Melinda Gordon di Ghost Whisperer con dei poteri aggiuntivi e Anita Blake(senza vampiri per il momento) della saga paranormal della Hamilton.
Non mi dilungo sulla breve trama per non anticiparvi nulla, sappiate solo che c'è un caso da risolvere e Charley ne è coinvolta facendo numerose esperienze paranormali con un misterioso fantasma.

In generale la cacciatrice di anime è stata una lettura piacevole ed indolore, quello che però non mi è piaciuto è che l'autrice ha praticamente clonato due personaggi esistenti cambiando minime cose e creando una trama abbastanza scarsa quando poteva benissimo svilupparla in modo diverso. É evidente che questo è il primo libro di una serie ed è prettamente introduttivo, il "bello" dovrebbe venire nei prossimi volumi..o almeno si spera anche perché non so se leggerò il seguito. Magari per spezzare e leggere un libro simpatico e leggero potrò dargli un'altra possibilità...insomma dipenderà dal mio umore.

Assegno 2 stelline al romanzi e attendo l'occasione propizia per leggere "Il fascino del male", secndo libro della serie.

Lya

6 commenti:

  1. ce l'ho in attesa questo libro..magari lo leggerò appena avrò voglia di qualcosa di leggero

    RispondiElimina
  2. sono riuscita a trovarti, evviva. Sei una fonte inesauribi8le. :) Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  3. ciao ho letto la tua review ma non sono d'accordo nel dire che l'autrice ha copiato personaggi.
    Ho letto tantissimi libri e non ho mai trovato nessun personaggio come Charley o (specialmente!) Reyes.
    Ho tutti e 5 i libri della serie in lingua originale inglese (compresa la storia breve) e l'ultima cosa che direi e' che all'autrice manca originalita'!
    Non ho idea di come sia la versione italiana dato che quando posso preferisco leggere la versione originale (come in questo caso) ma sarei curiousa di sapere quali sono questi due personaggi che secondo te Darynda Jones ha usato come modello per i suoi due protagonisti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cmq la serie va sempre meglio! Il libro piu' bello per me e' stato il terzo, ma anche il quarto e quinto non sono stati affatto male...

      Elimina
    2. Ciao Jenika, sinceramente ho letto questo libro precchio tempo fa ma ricordo che Charley mi faceva venire in mente Melinda Gordon di Ghost Whisperer e Anita Blake della serie della Hamilton, non so se hai visto il telefilm o se ti è capitato dileggere uno dei libri della Hamilton :) Purtroppo, avendo letto tanti libri che hanno come tema il paranormale, fantasmi, vampiri ecc. è normale trovare delle similitudini ^^ Io ho abbandonato questo genere proprio per non provare questa sensazione di déjà vu mentre leggevo. Comunque è davvero bello trovare lettori che difendono le loro serie preferite in modo così appassionato :) grazie peressere passata! ^^

      Elimina
  4. Ciao Lya
    non ho mai letto ne' Ghost Whisperer ne' Anita Blake (anche se ho sentito nominare tutti e due) ma mi hai incuriosita quindi mi metto subito alla ricerca!
    Anche io a volte ho trovato similitudini fra libri, motivo per cui cerco di leggere diversi generi anche se il mio preferito e' e resta paranormal romance (non sono sicura come si dica in italiano...) :)
    ciao, grazie per la recensione! :)

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...