giovedì 20 aprile 2017

RECENSIONE: La spia del mare di Virginia de Winter

Buona lettura!
Titolo: La spia del mare
Autore: Virginia de Winter
Pagine: 404
Costo: 19,00€ /9,99€ ebook
Editore: Mondadori
Uscita: 25 Ottobre 2016

Trama
È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell'Arte. Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l'uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia – i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra. Ma a tormentarla c'è anche altro: Cassian D'Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada. Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie, promettendo in cambio la grazia per i loro delitti e rischiando di portare alla luce il più oscuro tra i misteri che offuscano la storia della Serenissima. 


Dopo tanta attesa per poterlo leggere, eccomi qui a parlarvi de “La spia del mare”, nuovo libro della misteriosa autrice italiana Virginia de Winter. È inutile che vi ripeta quanto ho amato la sua prima saga, Blackfriars, e quindi ero davvero molto molto molo curiosa di leggere questo romanzo stand alone di questa scrittrice.

In una Venezia cupa e pericolosa della fine del settecento, vive Cordelia una giovane spia dell’Inghilterra che, costretta dalla scomparsa della madre a lavorare in Italia, si incontra e scontra con una situazione molto più grande di lei. Cordelia, insieme ad altri uomini, inseguirà un misterioso essere che è riuscito in un’impresa unica e che ha dei piani terribili per la città di Venezia.

Questo libro unico non mi ha entusiasmata particolarmente. Non fraintendetemi, non è un libro brutto o scritto male o con una storia poco accurata, anzi, come al solito l’autrice ha dimostrato la sua bravura.
Cosa non mi ha convinta, quindi? La ripetizione.
Di quasi ogni personaggio sono riuscita ad associarne un altro preso dalla prima serie dell’autrice: ho vissuto parecchi dejà vu tra un’avventura mirabolante e l’altra. Questo mi è accaduto soprattutto per quanto riguarda il rapporto ingarbugliato di Cordelia e il protagonista maschile: gli alti e bassi strazianti che li avvicinano e poi allontanano, le frasi e gli sguardi carichi di significato, le situazioni, le avevo già lette e amate in Blackfriars. La stessa cosa è accaduto per i personaggi secondari che sono simili per carattere e situazioni a quelli dell’altra serie. Personalmente questo, nonostante le splendide descrizioni e ambientazioni, nonostante il giusto tocco di magia ed esoterismo e nonostante la bella storia narrata, è stato un limite che mi ha impedito di gustarmi pienamente la lettura. Ero troppo distratta dai diversi paragoni che involontariamente ma inevitabilmente mi venivano in mente scorrendo le pagine. Credo che i lettori che non hanno ancora letto Blackfriars possano apprezzare davvero questo romanzo che è una chicca nel mondo fantasy italiano. Anche se devo ammettere che in questo caso la componente fantastica è davvero marginale, seppur importante, ma quella storica e avventurosa emerge maggiormente.
Perdonatemi per la breve recensione ma non riesco a raccontarvi meglio di così la mia esperienza di lettura.
Assegno tre stelline al libro e lo consiglio caldamente ai lettori che si approcciano per la prima volta all’autrice e al suo stile.
Aspetto di poter leggere altro di quest'autrice bravissima!


Lya

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...