08 luglio 2017

Recensione in pillole: La stella nera di New York di Libba Bray

Buonasera lettori!
ispirata dalla mia lettura attuale ("Una grande e terribile bellezza" di Libba Bray), voglio proporvi una recensione che ho scritto nel lontano 2012. In realtà adesso la serie "The diviners" conta due libri pubblicati, uno di prossimissima pubblicazione(ottobre 2017) e un quarto che dovrebbe essere uscire l'anno prossimo. Ho tutta l'intenzione di proseguire con la lettura in inglese, visto che da noi è evidentemente interrotta, perché trovo che quest'autrice sia davvero molto brava!
Cosa pensavo de La stella nera di New York di Libba Bray?

Titolo: La stella nera di New York
Titolo originale: The diviners
Autore: Libba Bray
Pagine: 480
Prezzo: 17,50€
Editore: Fazi Lain
Genere: fantasy
Serie: The diviners #1
Data di pubbicazione: 12 ottobre 2012
 
Trama
 Evie O’Neill, dopo aver suscitato l’ennesimo scandalo nella noiosa cittadina di provincia in cui è nata, viene spedita dai genitori a vivere nell’effervescente New York City – e la ragazza ne è entusiasta. New York è la città dei locali, del contrabbando, dello shopping e del cinema, e non passa molto che Evie stringe amicizia con irriverenti Ziegfeld girls e scapestrati ragazzi di strada. Evie però non fa conoscenza solo con le luci sfolgoranti dell’età del jazz, ma anche con gli oscuri anfratti del Museo americano del Folclore, della Superstizione e dell’Occulto, che suo zio Will Fitzgerald – presso cui abita – dirige con l’aiuto di Jericho, uno strano ragazzo sempre immerso nella lettura.
E quando una serie di omicidi a sfondo esoterico e riconducibili a uno spirito che torna dal passato vengono a galla, Evie e suo zio sono chiamati a collaborare alle indagini, e sono proiettati al centro del sistema mediatico. I due si lanciano nelle ricerche, ed è allora che quel misterioso potere divinatorio che la ragazza sa di avere si rivelerà utile a catturare il killer, prima che sia troppo tardi.

Ecco il mio pensiero!

"Era davvero da parecchio che non leggevo un thriller paranormale- esoterico del genere! Cover a parte(che non mi piace per niente), il libro della Bray è avventuroso ed interessante e a fine lettura ero davvero coinvolta!
Il punto forte del romanzo è sicuramente l'ambientazione che ho trovato davvero favolosa e ben raccontata, anche se in alcuni punti la protagonista sembra completamente un pesce fuor d'acqua. La descrizione della New York del proibizionismo, dei Fitzgerald e del contrabbando è un punto fondamentale nello sviluppo della storia, infatti  alla fine del romanzo il lettore si rende conto che è davvero centrale ed importante."

"Era davvero da parecchio che non leggevo un thriller paranormale- esoterico del genere! Cover a parte(che non mi piace per niente), il libro della Bray è avventuroso ed interessante e a fine lettura ero davvero coinvolta!
Il punto forte del romanzo è sicuramente l'ambientazione che ho trovato davvero favolosa e ben raccontata, anche se in alcuni punti la protagonista sembra completamente un pesce fuor d'acqua. La descrizione della New York del proibizionismo, dei Fitzgerald e del contrabbando è un punto fondamentale nello sviluppo della storia, infatti  alla fine del romanzo il lettore si rende conto che è davvero centrale ed importante."

QUI trovate tutta la recensione! Conoscevate questo libro?
 

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...